KALEIDOSKOPE

29 giugno – 10 luglio 2021

Personale presso Rocca Malatestiana Fano (PU)

a cura di Chiara Gatti

finissage con Umberto Galimberti

Rocca Malatestiana Fano (PU) 29 giugno – 10 luglio 2021

ITAENG

ITA L’evento espositivo comprende una serie di circa venti opere dedicate presso lo spazio espositivo della Rocca Malatestiana di Fano.


Opere tridimensionali pittoriche e scultoree dove la pittura tradizionale lascia spazio ad uno sperimentalismo e ad una ricerca che vedono come protagonisti l’innovazione tecnologica, la pittura e la ricerca dei materiali.


“Kaleidoscope” nasce da un’idea sul pensiero caleidoscopico, termine usato per la prima volta da Rosabeth Moss Kanter, docente di Harvard e autrice di molti testi di Sociologia e Management.
Il caleidoscopio è caratterizzato da un insieme flessibile di elementi, se lo si ruota o lo si guarda da diverse angolazioni si possono vedere immagini e pattern diversi. Non è quindi la realtà ad essere fissa ma la nostra visione della realtà che ci consegna nuove possibilità. Attraverso il pensiero caleidoscopico possiamo quindi stimolare la nostra immaginazione, attivando idee e soluzioni nuove e accogliere concetti che sembrano opposti tra loro. Una messa a fuoco come in quel gioco antico, a volte definito inutile, ma che scatenava grande meraviglia quando un bambino lo maneggiava. Un tubo usato come un cannocchiale, dove al suo interno si vedevano riflessi di frammenti colorati che generavano immagini e forme geometriche in splendide composizioni che cambiavano con la sua rotazione.


La parola ha una radice etimologica che deriva dal greco: “kalòs” che significa “bello”, “eidos” che significa “immagine” e “skopéo” che vuol dire osservare, ovvero osservare il bello.
Guardando nel nostro caleidoscopio interiore scopriamo le sfumature delle nostre emozioni, maneggiando il nostro tubo fatto di tanti frammenti colorati abbiamo la possibilità di gestire le situazioni e di vedere da una diversa angolazione la realtà anche se, come in questo ultimo periodo, ci sembra complessa e priva di colori.


Per l’occasione verrà realizzata un’opera multimediale su larga scala “Quadruslight Kaleidoscope 1” che farà da scenografia alla conferenza del Filosofo Prof. Umberto Galimberti. Un’opera inedita riprodotta su telo al quarzo e ridipinta a mano, una nuova espressione artistica nata dall’incontro tra pittura e retroilluminazione a led con luce programmata direttamente durante la serata.

ENG The exhibition event includes a series of about twenty ART PIECES dedicated to the exhibition space of the Rocca Malatestiana in Fano.

Three-dimensional pictorial and sculptural works where traditional painting leaves room for experimentalism and research that see technological innovation, painting and USE OF DIFFERENT materials, as protagonists.

“Kaleidoscope” was born from an idea about kaleidoscopic thinking, a term used for the first time by Rosabeth Moss Kanter, professor at Harvard and author of many Sociology and Management’S BOOKS

The kaleidoscope is characterized by a flexible set of elements, if you rotate it or look INTO it from different angles you can see different images and patterns. It is therefore not reality that is fixed but our vision of reality that gives us new possibilities. Through kaleidoscopic thinking we can stimulate our imagination activating AND ACCEPTING (OR UNDERSTANDING) ideas and NEW solutions that seem opposite to each other. THE FOCUSING LIKE in that ancient game, sometimes defined as useless, but which aroused great wonder when a child handled it. A tube used as a telescope, where inside you could see reflections of colored fragments that generate images and geometric shapes in splendid compositions that changed with its rotation.

The word has an etymological root that derives from the Greek: “kalòs” which means “beautiful”, “eidos” which means “image” and “skopéo” which means to observe, IN OTHER WORDS “to observe beauty”.

Looking into our inner kaleidism we discover the nuances of our emotions, handling our tube, made of many colored fragments, we have the possibility to manage situations and to see reality from a different angle even if, as in this last period, it seems complex and colorless.

For the occasion, a large-scale multimedia PIECE “Quadruslight Kaleidoscope 1” will be created, which will be the setting for the conference of the Philosopher Prof. Umberto Galimberti. An unprecedented ART WORK reproduced on quartz CANVAS and repainted by hand. A new artistic expression born from the encounter between painting and LED backlighting with PROGRAMMED LIGHT during the evening.

Kaleidoscope” nasce da un’idea sul pensiero caleidoscopico, termine usato per la prima volta da Rosabeth Moss Kanter, docente di Harvard e autrice di molti testi di Sociologia e Management

— Sara Forte
SI 86 Oil and acrylic on silicon disks applied on wood cm 40 x 30 inch 15.74 x 11.81
SI IX cm 25 x 25 Oil and acrylic on silicon disk applied on wood inch 9,84 x 9,84
SI 28 Cm 30 x 30 Oil and acrylic on silicon disk applied on wood inch11,81 x 11,81
SI 40 Cm 35 x 35 Oil and acrylic on silicon disk applied on wood inch 13,77 x 13,77

Sara Forte

CONTACT ME

SARA FORTE ART STUDIO

Via Carpaccio 12

Milano (MI) 20133 ITALY

Rocca Malatestiana Fano (PU)
29 giugno – 10 luglio 2021

L’evento espositivo comprende una serie di circa venti opere dedicate presso lo spazio espositivo della Rocca Malatestiana di Fano.

ComuneMalatestiana

Torna su